1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

Casalnuovo di Napoli terra degli abusi edilizi, tanto "trasparenti" da non essere visti dalla Amministrazione pubblica???

Ma... "trasparente" ha anche altri significati, ad esempio quello figurativo: Evidente, chiarocaratterizzato da estrema chiarezza e semplicità, privo di ogni ambiguità;

E' da sempre questa la situazione della massiccia edificazione abusiva insistente, impunita, in Casalnuovo di Napoli, via Strettola n. 20-22, parco delle "Ginestre" a via Strettola Casalnuovo di Napoli, e delle relative pratiche amministrative... trasparentemente incondonabili gli immobili, trasparentemente improcedibili le istanze di condono fittiziamente presentate dalla società nel 1995, non al fine di condonare, ma di allegare documenti al rogito tali da fingere di aver presentato regolarmente un condono, al fine di indurre in errore oltre cento famiglie, grazie al notaio/criminale Nicola Capuano, ancora oggi con studio in Napoli, via Depretis n. 5), facendo sembrare agli acquirenti di essersi intestati immobili regolarmente condonati, che invece non avrebbero potuti essere immessi nei circuiti commerciali in quanto privi dei requisiti minimi per poter essere commerciaati.

Immobili gIà dal 2011 riconosciuti totalmente abusivi dalla Suprema Corte di Cassazione, ma non ancora sequestrati dal Comune, il cui dirigente dell'Ufficio di Progetto Condoni-Antiabusivismo edilizio Architetto domenico D'Alise sta ancora favorendo progetti criminali dei responsabili legali della società che realizzò gli abusi, anche presso il T.A:R. della Campania, dove i detti costruttori abusivi, senza sue omissioni precedenti e attuali, non si sarebberoMAI potuti rivolgere..., il tutto sta avvenendo sotto gli occhi attenti, ma fintamwente distratti, dei responsabili pro tempore dell'Amministrazione Pubblica, sindaco, l'Avvocato Antonio Peluso... che in quanto a silenzio sui reati non ha niente da invidiare al più ligio dei boss mafiosi!

La Repubblica 26 04 2011

Come vi dicevo, gli originari proprietari dei suoli, anche corresponsabili in primis della gigantesca lottizzazione abusiva, riguardante 288 unità immobiliari costruite e commerciate illegalmente al parco detto "delle Ginestre", ma anche una scuola elementare, una palestra, l'auditorium Pasolini e i relativi parcheggi, hanno tentato un ricorso, respinto dal T.A.R. della Campania il 22 giugno 2012, che l'Ente Pubblico non può disconoscere essendo stato controparte proprio nella persona del detot sindaco pro tempore, rappresentato dall'avvocato Maria Luisa Errichiello, dichiarando inizialmente impresentabile (cosa che io contesto dal 1995) le dette istanze di condono...

Nonostante tutto ciò, il Sindaco del Comune di Casalnuovo di Napoli, in modo per niente trasparente (in questo caso il significato della parona è mafioso) non ha ritenuto dovere dar conto pubblicamente della decisione del T.A.R. della Campania di RIGETTARE il ricorso - cosa che si riflette su ogni altro ricorso presente o che in futuro si volesse presentare avverso provvedimenti negativi sulle dette istanza di condono, di cui già 4 in corso senza speranze di successo - e tiene sospesa la attività di demolizione/sequestro dei manufatti abusivi, favorendo interessi criminali di privati (che non sono le circa 100 famiglia truffate ma gli iniziali enti di culto proprietari dei suoli, ben scienti delle proprie responsabilità, con danni già milionari alla amministrazione pubblica da lui per la seconda volta in un decennio presieduta...

VIVA LA CORRUZIONE.

Expò 2015 - Una ricetta tutta italiana, "Mafia in salsa istituzionale" - Cartolina dell’Italia in attesa della riforma della Giustizia…

12.04.2015 - JE SUIS CLAUDIO GIARDIELLO (se loro sono le nostre istituzioni...) Cartolina dall'Italia in attesa della riforma della Giustizia...

50 sfumature di grigio mafia - 23.02.2015 Cartolina dall'Italia in attesa della riforma della Giustizia...

Ecco la decisione del T.A.R. della Campania n. 896/2012 taciuta dal sindaco Antonio Peluso, ancora in carica... Diniego-al-primo-ricorso-n.-896-2012-pag-2

Diniego-al-primo-ricorso-n.-896-2012-pag-1

Diniego-al-primo-ricorso-n.-896-2012-pag-2

Diniego-al-primo-ricorso-n.-896-2012-pag-3

Diniego-al-primo-ricorso-n.-896-2012-pag-4

Diniego-al-primo-ricorso-n.-896-2012-pag-5

 

Condividi questa pagina, grazie!

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

 

Partecipa, esprimi il tuo parere su questa vicenda.

Anche tu Vittima di Malagiustizia? Unisciti a noi! L'unione fa la forza!

banner facciamo due conti

Perché questo sito?

Oltre la necessità di denuncia, spero che diffondere e documentare cosa mi sta accadendo nei Tribunali italiani possa evitare ad altri di diventare vittima dei criminali del giudiziario continua...

Autorità informate

Questa sezione potrei chiamarla "della vergogna nazionale": scopri le autorità che hanno mantenuto il silenzio complice su comportamenti criminali costruttori abusivi, ma anche di professionisti iscritti agli albi, di notai, di avvocati, C.T.U. e magistrati deviati, dal 1990 a oggi.

Media

Questa è la sezione dei coraggiosi! Quì evidenzio articoli e interviste audio/video di giornalisti che hanno sentito il dovere civico di interessarsi al mio caso. Scopri quali media hanno fin'ora supportato le mie denunce. Contattami.

Reati in corso

Omissioni, sviamento, elusione, silenzio, inerzia amministrativa e immobilità giudiziaria sono i reati preferiti dai dipendenti e Amministratori Pubblici, avvocati, C.T.U. e Magistrati, non aiutarli anche tu!