1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Attività estorsive nel procedimento (IN)civile presso la II Sez. Civ., Corte di Appello di Napoli, R.G. 2958/2011 - Dott.ssa Piscitiello Alessandra.

Le attività estorsive sono imposte dalla "testadilegno" Rossi Ciro, in correo con l'avv. Danilo Aita, del Foro di Napoli, per conto della soc. Del VecchiO Costruzioni P.A. (in appresso per brevità DVC) della quale sono proprietari e possessori di cariche dal 1990 Patrizia Boldoni e Corrado Ferlaino, entrambi già condannati per falso in bilancio nel crac della SSC Calcio Napoli, e ora indagati dalla sez. fiscale del Tribunale di Napoli per esterovestizione fittizia di beni per 50 milioni di euro a fine di maxifrode fiscale e sottrazione di beni ai creditori e associazione a delinquere.

Molti dei nomi di questi ultimi reati sono coinvolti con la Boldoni e Ferlaino nella costruzione di un immane complesso edilizio costruito e venduto benchè totalmente abusivo e privo di un efficace condono, grazie alnotaio Nicola Capuano, al fu notaio Renato Ferrara e altri.

Nel 2012 le famiglie del parco delle Ginestre, in via Strettola Casalnuovo di Napoli, le Opere di Religione dell'Arcidiocesi di Napoli e la Augustissima Arciconfraternita SS. Trinità dei Pellegrini e Convalescenti si sono visti recapitare, dopo il diniego al condono pratica n° 2780/1995, l'ordinanza di abbattimento / acquisizione gratuita al patrimonio comunale (n° 12 del 5 marzo 2012 di oltre 350 immobili (tra appartamenti e pertinenze.

Ordinanza restata ineseguita benchè obbligatoria - CON NUOVI REATI DEI RESPONSABILI PRO TEMPORE PRESSO IL COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI - premessa anche la sentenza del T.A.R. Campania n° 896/2012 notificata al comune - con la quale il Tribunale Amministrativo Campano assegnò alla Arciconfraternita corresponsabilità con i Ferlaino (allora erano anche coniugi) nelle violazioni alla C.E. 133 del 21.12.1990 (anche questa frutto di illeciti e in violazione alla convenzione per lottizzazione del 19.07.1990  (anche quest'ultima autorizzata illecitamente dal consiglio comunale dell'epoca con delibera n 48del 6 aprile 1990).

Fatto stà che furono truffate 100 famiglie cfacendole acquistare case che la Suprema Corte di Cassazione, con sentenza del 2 marzo 2011 nr 7632 dichiarà prive dei requisiti minimi per essere immesse in circolazione.

Tutto questo traspare e straborda dalle documentazioni che fin dall'inizio ho messo a disposizione dei giudici di Napoli e Nola (ancuni reati erano stati fatti a Napoli mentre la competenza territoriale su Casalnuovo per i reati edilizi e dell'amministrazione è di Nola) ma nessuno di loro si è mai impegnato a evitare che io e i miei cari continuassimo a vivere vittime di una estorsione alla quela si sono sentiti autorizzati il Rossi e l'Avvocato Morante appena il possesso della sentenza n° 309/2004, arrivando a imporci di subirne le conseguenze tramite la forza pubblica, sottraendoci un immobile dopo averci già deribato di 100 milioni di lire tra il 1993 e il 1995.

Fatto sta che dopo aver perso in primo e secondo grado vinsi in Cassazione (ma ora sono costretto a domandarmi se non ci sia stato anche lì il pilotaggio della sentenza che ci impose di tornare in Corte di Appello per rifare il giudizio contro la sentenza di 1° grado - che stiamo portando avanti tra mille reati della controparte nonostante oggi ci sono magistrati informati che hanno anche riscontrato come veritiere le mie denunce (allego i documenti) - per impedirci di portare il caso davanti alla giustizia europea e farci stare altri anni in purgatorio e magari morire senza giustizia.

Come dicevo,

Anche questo ultimo procedimento si sta svolgendo con molte interruzioni, la prossima udienza è prevista per l'8 febbraio 2017, nonostante che la controparte di mia moglie e mia sia stata già denunciata per estorsione dal 2004 (allora il rossi aveva come correo l'avvocato Roberto Morante e sono certo anche il giudice Mauro Criscuolo e il CTU Santo Flagiello per reati nel giudizio 13288/1998 (I grado) e 1360/2005 (II grado) entrambi conclusi in favore della mia controparte contro ogni evidenza di legge e documentale.

Segue...

Expò 2015 - Una ricetta tutta italiana, "Mafia in salsa istituzionale" - Cartolina dell’Italia in attesa della riforma della Giustizia…

Falsità dolosa del Giudice Mauro Criscuolo nella sentenza nr 309/2004 Tribunale di Napoli

 

Condividi questa pagina, grazie!

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

 

Partecipa, esprimi il tuo parere su questa vicenda.

Anche tu Vittima di Malagiustizia? Unisciti a noi! L'unione fa la forza!

banner facciamo due conti

Perché questo sito?

Oltre la necessità di denuncia, spero che diffondere e documentare cosa mi sta accadendo nei Tribunali italiani possa evitare ad altri di diventare vittima dei criminali del giudiziario continua...

Autorità informate

Questa sezione potrei chiamarla "della vergogna nazionale": scopri le autorità che hanno mantenuto il silenzio complice su comportamenti criminali costruttori abusivi, ma anche di professionisti iscritti agli albi, di notai, di avvocati, C.T.U. e magistrati deviati, dal 1990 a oggi.

Media

Questa è la sezione dei coraggiosi! Quì evidenzio articoli e interviste audio/video di giornalisti che hanno sentito il dovere civico di interessarsi al mio caso. Scopri quali media hanno fin'ora supportato le mie denunce. Contattami.

Reati in corso

Omissioni, sviamento, elusione, silenzio, inerzia amministrativa e immobilità giudiziaria sono i reati preferiti dai dipendenti e Amministratori Pubblici, avvocati, C.T.U. e Magistrati, non aiutarli anche tu!