1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Il 13 gennaio 2015 saranno 0ltre 4000 giorni dal deposito presso il Tribunale di Napoli della sentenza n° 309/04 da parte del Giudice Mauro Criscuolo, nella quale, dichiarando il falso rispetto a fatti incontrastabilmente esclusi dagli atti in causa, ci espose (il giudice) a aggressioni, violenze e pretese ingiustificate, da parte di quelli che abbiamo denunciato come estorsori (mai indagati).

Tanto è ancora più insopportabile oggi, visto che la Suprema Corte di Cassazione (R.G. Cass. n° 7632/011). ha riconosciuto fondati tutti i nostri motivi e cassato la sentenza di Appello n° 2360/05 (che aveva avvalorato la sentenza di 1° grado).

i nostri attuali tentativi di far annullare la sentenza 309/04 che ci espose all'estorsione stanno incontrando ostacoli da parte di avvocati, magistrati e personale giudiziario della Corte di Appello di Napoli, cosa che abbiamo denunciato, ma i tempi lunghi del magistrato inquirente ci fanno temere che anche stavolta le nostre denunce sono cadute nel vuoto.


Eppure, l'errore fatto dal giudice Mauro Criscuolo, perchè su quello oramai non ci sono più dubbi, è stato già affermato da diverse pronunce di magistrati:

Vedi Ordinanza G.I.P. di Roma dott. Giovanni Ariolli del 

Vedi Ordinanza G.I.P. di Nola dott.ssa Paola Borrelli del 18.11.2011

Perchè in un paese civile, dove si pretende che tutti si assumano le proprie responsabilità quando sbagliano nello svolgere i loro doveri di ufficio, non si riesce a ottenere che i magistrati, uomini tra gli uomini e donne tra le donne, oltre che pagare personalmente per i loro errori (a prescindere dal dolo che è materia da codice penale) chiedano scusa alle vittime e ai loro familiari per i torti  (spesso irreparabili) causati?

Sul tema è molto significativo questo intervento della Senatrice Francesca Scoppelliti, compagna degli ultimi anni di vita di Enzo Tortora, al Convegno indetto dai Radicali Italiani presso la Corte di Appello di Roma il 26 ottobre 2010.

Segue il mio intervento nello stesso convegno ripreso di nascosto

(in quanto erano vietate le riprese) da un aderente al Comitato Spontaneo Cittadini Contro la Malagiustizia:

Condividi questa pagina, grazie!

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

 

Partecipa, esprimi il tuo parere su questa vicenda.

Anche tu Vittima di Malagiustizia? Unisciti a noi! L'unione fa la forza!

banner facciamo due conti

Perché questo sito?

Oltre la necessità di denuncia, spero che diffondere e documentare cosa mi sta accadendo nei Tribunali italiani possa evitare ad altri di diventare vittima dei criminali del giudiziario continua...

Autorità informate

Questa sezione potrei chiamarla "della vergogna nazionale": scopri le autorità che hanno mantenuto il silenzio complice su comportamenti criminali costruttori abusivi, ma anche di professionisti iscritti agli albi, di notai, di avvocati, C.T.U. e magistrati deviati, dal 1990 a oggi.

Media

Questa è la sezione dei coraggiosi! Quì evidenzio articoli e interviste audio/video di giornalisti che hanno sentito il dovere civico di interessarsi al mio caso. Scopri quali media hanno fin'ora supportato le mie denunce. Contattami.

Reati in corso

Omissioni, sviamento, elusione, silenzio, inerzia amministrativa e immobilità giudiziaria sono i reati preferiti dai dipendenti e Amministratori Pubblici, avvocati, C.T.U. e Magistrati, non aiutarli anche tu!