1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 2.00 (1 Vote)

Elenco aggiornato denunciati dal giugno 2004 in avanti per le vicende per cui abbiamo avanzato richieste di tutela legittime senza ancora avere ottenuto i necessari riscontri:                                                                   

         Denunce iniziali: 1) 20.06.2004 e 02.02.2005 - Carabinieri Casalnuovo di Napoli Scarica PDF - 27.08.2004 Procura di Napoli SCARICA PDF

  1. Dott.ssa Patrizia Boldoni, nata a Napoli il 27.12.1950, denunciata per truffa aggravata per aver promesso immobili che sapeva non coperti da autorizzazione edilizie valide, nonché autrice e mandante di frodi processuale e ed estorsione; (leggi denuncia in PDF e vedi articolo collegato)
  2. Ing. Gennaro Fiorilllo, procuratore speciale per la Del Vecchio Costruzioni S.p.A. giusta procura per notaio Nicola Capuano del 29.10.1997 rep. 86603, per complicità nella truffa aggravata e frode processuale cui contribuì attivamente prima in Arbitrato e poi nel giudizio di 1° grado c/o il Tribunale di Napoli, R.G. n° 13288/98 .
  3. Avv.to Roberto Morante, per collusione coi clienti nell'attestare il falso alle Autorità Giudiziarie, depositando meorie e atti antitetici tra loro e rispetto alla reale situazione urbanistico/amministrativa degli immobili la cui legittima commerciabilità era in contestando (leggi denuncia in PDF e vedi articolo collegato) ma anche per la estorsione per gli stessi mandanti posta in atto servendosi della sentenza 309/04 in scienza dell'illegittimità della stessa ancorchè depositata presso il Tribunale di Napoli.
  4. Rag. Rossi Ciro, nato a Napoli il 27.8.42 domiciliato in Portici (NA) in Via Pagliaro 27 per essersi prestato, come testa di legno per una serie interminabile di reati, incluso falso in atti pubblici con compllice l'Arch. Carlo Severi,  la frode giudiziaria e l'estorsione.
  5. Perito Edile Santo Flagiello, (denuncia presentata l'11.01.2007) C.T.U. nominato dal Giudice Mauro Criscuolo nel procedimento civile di 1° grado, per aver depositato agli atti del giudizio 13288/98 due Relazioni omissive, erronea, fuorvianti , attestanti il falso rispetto alla vera situazione dell'immobile e delle pratiche urbanistiche e amministrative.
  6. Giudice Monocratico Mauro Criscuolo (denuncia presentata l'11.01.2007) nel procedimento civile di 1° grado c/o il Tribunale di Napoli, R.G.A.C. 13288/98, per attribuito un adempimento alla ns controparte che la situazione dei luoghi e delle pratiche amministrative, ma anch la decisione nella sentenza n° 309/04 con dolo e colpa grave ex art. 2, comma 3 lettere a, b e c, legge 117/88.
  7. Magistrato Annamaria Lucchetta (denuncia presentata l'11.01.2007), per aver chiesto e ribadito la richiesta dell'archiviazione del procedimento penale R.G.N.R. n° 45579/04 in presenza di riscontri di abusi, eludendo il fatto che i motivi della denuncia riguardavano reati fuori e dentro il Tribunale in Napoli (allora a Castelcapuano), presso la sede della società Corso Vittorio Emanuele 130, presso lo Studio Litterio nel procedimento di Arbitrato, nel giudizio in 1° grado e, in corso di indagini (ma tempestivamente denunciati) presso la Corte di Appello di Napoli III Sez. Civ. R.G. n. 1360/04

PAGINA IN ALLESTIMENTO

Abbiamo successivamente avuto la necessità di presentare nuove denunce solo per colpa dei magistrati Raffaele e Lucchetta che nei rispettivi procedimenti a Nola e Napoli, R.G.N.R. n. 7225/04 e 45579/04 chiedevano e ottenevano l'archiviazione dei procedimenti in spregio a quanto previsto dall'art. 335 del Codice Penale (l'iscrizione obbligatoria dei denunciati ei registri previsti ex art. 335 del codice penale, nonchè l'elusione dell'obbligatorietà dell'azione penale.

Vedi richiesta Archiviazione dott. Raffaele:

Vedi richiesta Archiviazione dott.ssa Lucchetta:

Con entrambi i procedimenti iniziali vennero archiviati senza alcun riscontro oggettivo delle denunce, altri fascicoli intanto accodati.

Il dato che più mi ha fatto sentire prigioniero di una pilotata malagiustizia (a prescindere che possa essere "il regolamento") e che ogni mia nuova denuncia dovesse confluire allo stesso magistrato che aveva delibato sulla denuncia iniziale, sicchè, se il magistrato era disonesto, tutte el mie altre denunce sarebbero andate a farsi fottere, e così è successo!

Poi è successo anche di peggio:

Dopo che ebbi depositato presso la DIGOS di Caserta la denuncia contro magistrati che nessun avvocato mi aveva voluto scrivere (non potetti rendermene conto subito e nessuno, neanche il mio penalista, difensore di fiducia mi aiutò in qual caso) la mia denuncia fu iscritta da un'altro magistrato distratto o delinquente (io propendo per la seconda ipotesi) al registro delle denunce CONTRO IGNOTI, ma poi ai sensi dell'art. 11 c.p.p. la instrdarono a Roma, per legge competente sulle denunce a Magistrati del Tribunale di Napoli (il che non dava più spazio all'ipotesi che il magistrato addetto quel giorno allo smistamento delle denunce non si era sbagliato. Intanto quella segnalazione comportò che il Pubblico Ministero Roberto Cucchiari a Roma, sebbene i nomi dei magistrati denunziati si leggevano benissimo, come pure quello di Santo Flagiello, in spregio alla legge, continuò a trattare la denuncia "contro ignoti" regalando altri anni di impunità ai miei estorsori e ai loro mandanti. (sul punto sarà poi il G.I.P. c/o il Tribunale di Roma Mario Frigenti a chiedere l'esecuzione dell'azione penale ma fu subito sollevato dal caso e gli subentrò il G.I.P. dott. Giovanni Ariolli che prese splendidamente per il culo me e la giustizia iscrivendo i denunciati al registro indagati per il reato di Abuso di Ufficio, poi li assolse perchè il fatto non sussisteva e poi Archiviò il caso.

Intanto la denuncia che avevo portato presso la Procura di Perugia per falsità in atti giudiziari e impedimento alle indagini contro il P.M. Roberto Cucchiari fu anch'essa respinda dal collega Sottani non perchè il Cucchiari non aveva scritto il falso, ma perchè io non avevo dimostrato che nel farlo più volte, negando l'azione penale verso i denunciati, aveva l'intenzione di delinquere. (se non è una presa per il culo anche questa ditemelo voi?)

Un'altra denucnia presentata presso la Suprema corte di Cassazione ha causato l'apertura di un procedimento disciplinare nei confronti del Cucchiari, ma non ne ho saputo più niente come pure della denuncia presentata presso il Ministero della Giustizia.

Non ci sarebbero stati altri P.M. e G.i.p. denunciati a Roma (Pietro Giordano, Mariateresa Gregori e Alessandra Boffi oggi) se non avessi fatto opposizione alla Archiviazione e i nuovi collegni dei primi magistrati delinquenti non si fossero accodati alle loro decisioni.

Tutti i ricorsi per Cassazione presentati dal mio Penalista sono stati respinti per "inammissibilità" mentre i reati hanno continuato a procurare all'organizzione criminale tra i quali iscritti ci sono tanti giudici importanti, tra i quali il Dott. Casavola, giudice emerito della Corte di Cassazione, profitti illeciti e ai loro autori materiali arricchimenti per milioni di Euro.

Mancano i nomi di diversi altri magistrati che però compaiono neli documenti nella presente allegati e allegandi.

Denunce presentate (foto pagine iniziali) a partire dal 2004... (1)

Denunce presentate (foto pagine iniziali) a partire dal 2004... (2)

Denunce presentate (foto pagine iniziali) a partire dal 2004... (3)

Denunce presentate (foto pagine iniziali) a partire dal 2004... (4)

Cronistoria, documentata con PDF, di 25 anni di reati ai danni di Amministrazioni Pubbliche e privati..

Condividi questa pagina, grazie!

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

 

Partecipa, esprimi il tuo parere su questa vicenda.

Anche tu Vittima di Malagiustizia? Unisciti a noi! L'unione fa la forza!

banner facciamo due conti

Perché questo sito?

Oltre la necessità di denuncia, spero che diffondere e documentare cosa mi sta accadendo nei Tribunali italiani possa evitare ad altri di diventare vittima dei criminali del giudiziario continua...

Autorità informate

Questa sezione potrei chiamarla "della vergogna nazionale": scopri le autorità che hanno mantenuto il silenzio complice su comportamenti criminali costruttori abusivi, ma anche di professionisti iscritti agli albi, di notai, di avvocati, C.T.U. e magistrati deviati, dal 1990 a oggi.

Media

Questa è la sezione dei coraggiosi! Quì evidenzio articoli e interviste audio/video di giornalisti che hanno sentito il dovere civico di interessarsi al mio caso. Scopri quali media hanno fin'ora supportato le mie denunce. Contattami.

Reati in corso

Omissioni, sviamento, elusione, silenzio, inerzia amministrativa e immobilità giudiziaria sono i reati preferiti dai dipendenti e Amministratori Pubblici, avvocati, C.T.U. e Magistrati, non aiutarli anche tu!