1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

Secondo l'art. 2733 del Codice Civile, confessione giudiale è la confessione resa in giudizio.

Diventano confessioni giudiziali anche i contenuti di citazioni, domande riconvenzionali, memorie, resistenze e ricorsi di controparte, qualora successivamente al deposito, dovessero rivelarsi viziati da falsità materiale e/o ideologica.

La parte lesa che riesce a dimostrarlo, in caso di riforma della giustizia (in approvazione mentre scrivo la presente), può avvalersi anche contro il legale che ha sostenuto pretese infondate della controparte in quanto responsabilizzato in solido con esso.

Questo è quanto contesto da anni alla mia controparte e ai suoi legali, vanificato dalla cattiva volontà dei magistrati che hanno avuto in cura i procedimenti!

Confessione giudiziale n. 1 - Controparte nel giudizio Arbitrale 1.10.1997 c/o studio Avv. Pasquale Litterio NA dichiarò falsamente aver presentato richiesta Abitabilità al Comune di Casalnuovo!

Confessione giudiziale n. 2 - Controparte nel giudizio Trib. NA II Sez. cIV. R.G. n.13288/98 dichiarò falsamente aver presentato richiesta Abitabilità al Comune di Casalnuovo!

Confessione giudiziale n.3 Falsità controparte giudizio Trib. NA II Sez. cIV. R.G. n.13288/98, udienza del 30.11.1999 - dove smentisce la falsa dichiarazione di aver presentato richiesta Abitabilità al Comune di Casalnuovo!

Confessione giudiziale n. 4 Trib.le di Napoli, Controparte in conclusione del giudizio Civ. 13288/98 NA dichiarò falsamente aver presentato richiesta Abitabilità al Comune di Casalnuovo

____________

Questo è quanto ho dovuto denunciare dopo che il Giudice Monocratico Criscuolo, presso il tribunale di Napoli, II Sez. Civ. (Castelcapuano) R.G. 13288/98 dichiarò il falso nella sentenza n° 309/04:

Denuncia per estorsione e altri reati inutilmente presentata ai Carabinieri di Casalnuovo di Napoli il 20.06.2004

27.08.2004 - Denuncia per truffa aggravata, frode processuale ed estorsione, vanificata dalla elusione e l'inerzia del P.M. presso la Procura di Napoli Annamaria Lucchetta (oggi all'Antimafia di Napoli)

Denuncia presentata l'11.01.2007 contro il magistrato Dott. Mauro Criscuolo e il C.T.U. Santo Flagiello, per lo sviamento giudiziario procurato nel procedimento civile n° 13288/98 - sentenza n° 309/04 - e contro il P.M. Annamaria Lucchetta

3.03.2008 - Questura di Napoli - San Ferdinando - Inutile conferma della denuncia contro magistrati di Napoli - A Roma nulla si muove!

Descrizione epilogo atti estorsivi 7 settembre 2004 (minacciati 8 anni prima) scitti di suo pugno dall'incolpevole Ufficiale Giudiziario A. Velardi Tribunale Nola (NA)