1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.95 (21 Votes)

La casistica riguarda in particolare la Cessione del Quinto, che è una formula di prestito personale dedicato ai lavoratori dipendenti e ai pensionati le cui norme di regolamentazione risalgono al DPR 180/1950.

Fino ai tempi più recenti, senza che le banche ne avessero diritto, chiunque ha chiesto la estinzione anticipata delle rate ancora da pagare, quasi sempre in occasioni di rinegoziazione della cessione, non si è visto restituire dalle banche / istituti di credito il rimborso di varie voci di spesa versate in anticipo sull’intera durata, tra le quali, ad esempio, i ratei dell’assicurazione obbligatoria non goduta.

A un certo punto il legislatore, sollecitato dalle istanze degli utenti è intervenuto con decisione imponendo la restituzione di queste somme ma tutt’ora diverse banche / istituti, oppongono resistenza.

All’art. 125 sexies del Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia - D.lgs. n. 141/2010 – si legge: “Il consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto al finanziatore e in tal caso il consumatore ha diritto ad una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto”.

A rinforzare il diritto del consumatore sono poi intervenute delle sentenze anche dalla Giustizia Europea, una per tutte la cosiddetta sentenza LEXITOR, che ha trovato non poche opposizioni dal mondo bancario italiano ma in favore delle norma di rango superiore stanno facendo giurisprudenza unanime le decisioni dei Tribunali e dei Giudici di Pace italiani, per cui non è lontano il momento che le resistenze di banche ed Assicurazioni a restituire quanto indebitamente stanno trattenendo ai consumatori verranno definitivamente vinte.

Già diverse banche citate in giudizio, per evitare di dovere pagare anche costosi oneri legali stanno offrendo transazioni interessanti ai clienti, in varie occasioni accettate.

Quando chiedere il rimborso delle spese della CQS?

Se non sono passati più di 10 anni dall’evento Il prima possibile!

Maturata la consapevolezza del diritto che la normativa attuale impone agli istituti di credito la restituzione delle somme non godute dai consumatori, in pratica, alle banche dovrebbe bastare una semplice diffida ad adempiere, ma, è oramai un sentire comune, le banche fanno orecchie da mercante finché l’utente scontento non adisce le vie legali.

Per fortuna dei consumatori ci sono diversi studi legali che si sono specializzati nella materia che hanno già avuto consistenti risultati, ed altri sono attesi a breve.

Per fare instaurare una contestazione legale alla banca / istituto bancario inadempiente per mancate restituzioni avvenute negli ultimi 10 anni possono essere di aiuto a velocizzare la ricostruzione del fascicolo:

  • copia del contratto di cessione del quinto estinto
  • una fotocopia fronte/retro del documento d’identità
  • una fotocopia fronte/retro del codice fiscale
  • una fotocopia del prospetto di liquidazione dell’estinzione o del rinnovo effettuato (se con lo stesso istituto)

In assenza di uno o più documenti lo studio legale è in grado di sopperire presso le stesse banche /istituti interessati che, dietro specifica intimazione, sono tenuti a fornire i documenti.

Per questo e altri recuperi crediti la Associazione il Cittadino si è convenzionata con studi legali che fanno le valutazioni di fattibilità gratis e le attività pro bono (prendono i rimborsi spese e le loro competenze sono a risultato positivo ottenuto) quindi sono veramente delle spine nel fianco delle banche / Istituti di credito che non vogliono restituire il maltolto.

In conclusione, se avete diritti violati, sta a voi pretendere che gli altri vi rispettino!

Per maggiori info scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi, grazie!

FacebookTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

________________________________

Libro denuncia in scrittura

23.07.2023 "Il disastro che si poteva evitare"

_______________________________

Sviluppo economia circolare imprese

Supporto tutela diritti

Supporto comitati a difesa diritti, supporto a me tutt'ora mancato per cui so' cosa significa lottare da solo 30 anni, e non lo augurerei a nessuno continua...